sabato 16 giugno 2012

Abbbronzatissima, più o meno

La vita in vacanza scorre tranquilla. Gli unici libri di cui sento parlare sono libri di lettura, e sono convinta che se riprendessi una penna in mano ora, già non saprei più scrivere.
L'unica pecca -e se non è l'unica, giuro, è una delle poche- di questo ritmo rilassato è la calura: non si sa più come fare, si cerca uno sprazzo d'ombra fresca come un'oasi in un rovente deserto di cemento.

Quindi, onde ovviare a questo problema, ieri ho deciso di andare in piscina.
Siccome sono stupida, però, mi sono fatta pari pari tutte le ore più calde: sono arrivata a mezzogiorno, non so se rendo.
E avevo la crema quasi scaduta. 

Nel complesso posso dire di essermela cavata abbastanza bene, sono solo un po' bruciata sulle gambe ma non tanto, ed appena appena sulle spalle. Ma niente di grave.
In più, sono abbronzata (o bruciata) solo davanti. Dico io, ma si può? Dietro sono completamente bianca! E come se non bastasse, la maledetta piccola gala degli slip del costume ha fatto sì che circa un centimetro delle mie cosce rimanesse bianco latteo come prima.

Insomma, nel complesso sono una cosa inguardabile. Abbronzatissima? Come no!


Nessun commento:

Posta un commento