giovedì 27 dicembre 2012

Come ho capito che non voglio fare la fotografa: racconto di un (tragico) stage

Insomma, dovevo fare lo stage a Milano e poi non mi ci hanno preso.
L'alternativa che avevo chiesto era uno studio fotografico. Con le luci, i flash giganti, lo sfondo bianco che sembra quasi un mega rotolone di scottex. Con qualcuno da fotografare. Con reflex professionali da ammirare (e con cui farmi i muscoli, non so se avete notato il peso!).

Una cosa del genere, insomma.
From: ///

E invece.

E invece sono finita da uno di quei fotografi di provincia, che se proprio devono scattare una foto, scattano fototessere. Che più che fotografi sembrano servi della gleba, o meglio, della stampante.
"Mi fa quattro copie di questa?" "Senta, ho una cornice coì cosà, mi ci fa rientrare questa foto?" "Potrebbe ingrandirmi la faccia di mio marito, ritoccarla e magari farci anche una magia?".

Insomma, uno di quellli che ti stampano la facciaccia del tuo fidanzato/amico/parente su calendari, biglietti d'auguri, e PALLINE DI NATALE.
Il massimo del Kitch.

martedì 11 dicembre 2012

Ho una notizia buona e una cattiva...

Which one do you wanna know, first?

La notizia cattiva (io comincio sempre da questa) è che il mio stage a Milano alla mia Università dei Sogni, rimasto in forse fino ad ora, è andato in fumo come se niente fosse.
Io, che vagheggiavo una bellissima settimana di vita solitaria, film cult, giri turistici e strategiche soste da Abercrombie, in realtà non posso fare niente di tutto ciò, perché i signorini del Politecnico non prendono studenti liceali che fanno alternanza scuola/lavoro.
Ma io dico: cosa cavolo gli costava? Bastava farmi entrare alle lezioni. Vedevo il posto, vedevo la gente, vedevo i professori.
E mi facevo un'idea.
Magari il Politecnico non è poi quel posto perfetto che sembra. O magari lo è, e quando sicuramente boccerò al test di ammissione invece di farmi il lavaggio del cervello dicendomi che "magari trovo di meglio, e anche più vicino a casa", mi convincerò a riprovarci.

Se ci aggiungete anche il fatto che l'Erasmus, mia fissazione da quando avevo tipo cinque anni, è stato bloccato causa mancanza di pecunia, beh, mi viene da dire:"e siamo  a due".
Due sono infatti i progetti del mio piano di vita 19-25 anni che ho stabilito quest'estate (sì, nella mia vita c'è un momento in cui, con largo anticipo, decido quale sarà il mio scopo di lì al prossimo decennio, tipo).

Ma alla fine penso positivo e mi dico e ridico che niente e nessuno potrà fermarmi: avrò il mio Politecnico, la mia vita da sola e la mia esperienza all'estero a vent'anni, in qualche modo. Viva la Revolución!




La buona, BUONISSIMA notizia è che ho finalmente comprato i biglietti per il concerto di Jovanotti il 23 Giugno a Firenze! Yeaaah!
Per ora siamo solo in tre, ma prossimamente si aggiungeranno anche un sacco di altre mie amiche. Jova non è esattamente come i Radiohead, a quanto pare mano a mano che si sparge la voce trovo sempre più gente bendisposta a venire. Menomale che ho già il biglietto, con tutte le sfighe che ho dovuto affrontare l'anno scorso, quest'anno penso che potrei implodere se la cosa si ripetesse!

Ma che dire, ora non resta che iniziare il conto alla rovescia! :)


sabato 1 dicembre 2012

You better run, better run, faster than my bullet!




All the other kids with the pumped up kicks

You better run, better run, outrun my gun

All the other kids with the pumped up kicks, 
You better run, better run, faster than my bullet.

Ieri sera sono andata a correre per la prima volta in vita mia. Io, me stessa, me, e le mie cuffie.
Non fraintendetemi, non sono esattamente la tipa che ama stare a poltrire sul divano: al contrario, amo mantenermi in forma. Infatti gioco a basket da circa quattro anni. Solo che siccome c'è GRISI, la nostra società ha scelto di tagliare i viveri all'unica squadra che non solo è femminile, ma che non si schioda nemmeno dall'ultima posizione in classifica da circa... l'eternità.

lunedì 26 novembre 2012

I sogni son desideri

Dovete sapere, gentili Lettori del mio inutile bellissimo blog, che, anche se non ve ne frega niente se io ascolto una canzone al mattino, questa mi rimane impressa tutto il giorno.

Ora, avete presente questa canzoncina da bambini? ma che dico, LA canzoncina da bambini DEL cartone... Cenerentola.



Ecco, puta caso stamattina mentre facevo colazione (nei soliti trenta dieci tre secondi), parte la promo del film, che ridanno nonmiricordoquando su Sky.

Vi ho mai parlato del mio INDEGNO AMORE INCOMMENSURATO per Cenerentola? Se parlo di un cartone animato per bambini in un blog dove si trovano solo film d'autore sono ridotta male. Fatevi delle domande.
Insomma, la povera poverina poverella che per una mega indegna incommensurata botta megagalattica di culo incontra il bonone, ricco, principe, che per un'altra incommensurabile smisurata botta di culo, toh, si innamora anche di lei.

venerdì 16 novembre 2012

Paris in Colour


Le ho trovate per caso l'altro giorno, facendo zapping con l'iPad di mio padre su Flipboard.
Sono del 1914. Inutile dire che le amo.

via Retronaut


lunedì 12 novembre 2012

Hipster Starter Kit

Era da tanto tempo che mi domandavo "Ma cosa sono questi Hipster"?

Ci rimuginavo da un po', specialmente da quando un mio amico un giorno mi fa "Ma come fai a farti delle foto così hipster?" E io "eh?".

Pic credit: ///

giovedì 8 novembre 2012

Inspiration Board #2: Romantic Combo

Vi sentite in vena di smielatezze? Evidentemente io sì, dato che ultimamente ascolto/vedo solo cose che sprizzano amore da tutti i pori!

♥. Avevo detto che volevo cominciare ad ascoltare meglio i Kings Of Convenience, l'altro giorno? Ecco, l'ho fatto. Mi sono scaricata tutta la loro discografia. TUTTA.
Premettendo che non ho ancora avuto il tempo di ascoltarla tutta... AIUTO. 
Sono una droga. Quelle lamentose nenie sempre uguali, così tranquille, effetto ninna nanna, mi fanno da sedativo-antistress. Devo studiare e ho bisogno di concentrami? Metto su Declaration of Dependence e l'ansia sparisce, entro in uno stato di grazia, raggiungo il Nirvana e tutti i problemi della mia vita scompaiono.



venerdì 2 novembre 2012

Instadiary #2

La vita scorre tranquilla, tra serate rocambulesche in disco, strategie dell'ultimo secondo per proteggersi dal freddo polare, nuovi acquisti decisamente very cool e risate con gli amici.

♥. Ho passato Halloween in discoteca con le amiche. Quella che nella foto sotto è nel mezzo, Silvia, mi aveva fatto i boccoli, che purtroppo non sono stati debitamente immortalati. Sembravo Riccioli d'Oro il ritorno, ma mi piacevano un sacco! Decisamente una serata da ricordare :)

giovedì 1 novembre 2012

Caroline, ops, Coraline

Una volta aperti gli occhi e contrastato il sempre crescente mal di testa da nottata in discoteca, la noia-da-domenica-d'inverno è scesa in me.
Non sono abituata ad avere tempo troppo libero, e sebbene sia una persona di natura pigra, detesto l'ozio. Quindi, per cercare di dare un senso a questo giorno, mi sono guardata un bel film.

Coraline me l'aveva prestato una mia amica circa due settimane fa, e da allora era rimasto lì solo soletto sulla mensola della libreria a prendere polvere insieme ad un cortometraggio di Charlie Chaplin, che per Nicole, la ragazza in questione, è "il più figo del branco". Un po' come è Thom Yorke per me, insomma.



domenica 21 ottobre 2012

Rock n' Roll Empolese

Per la vostra gioia, sono ancora viva.
Studio, studio, e ancora studio, quasi non ho più tempo per respirare, ma insomma, via, un sabato sera di libertà me lo prendo per diritto!

In occasione di una certa festa studentesca, questo sabato sera la piazza dietro casa mia, cuore del centro storico della città e paradossalmente sempre vuota, si è riempita e animata grazie al sound roccheggiante di giovani gruppi emergenti e devoti ai Red Hot Chili Peppers, spesso e volentieri formati da amici di amici. É il caso dei Columbia, che ormai ho imparato a conoscere, e che ho ascoltato ormai più volte dal vivo.

Premettendo che non mi ne intendo granché di musica sotto l'aspetto tecnico, a me sembrano tutti dei bravissimi musicisti! E poi, a parte tutto, sono incredibilmente simpatici.

Insomma, mi sono un tantino, ehm, auto ingaggiata come fotografa del loro concerto. Come perdere un'occasione per sperimentare la Oly? Beh, ecco i risultati.



giovedì 4 ottobre 2012

Photo Sharing: Vanilla Twilight

Anche se cantate con alle orecchie True Colors, le foto di ieri sera mi ricordano romanzi  inglesi ottocenteschi: sarò influenzata da "The Strange Case Of Doctor Jekyll and Mister Hyde", che devo leggere per scuola? Specialmente le foto scattate in notturno, quando il sole era ahimè oramai già tramontato, mi evocano atmosfere londinesi di tempi andati; non so se è solo un'impressione nella mia testa :)
L'ultima foto è la mia preferita: c'è a chi sembra un sole, a chi la luna che si specchia nel mare, a chi la stessa luna, ma in cielo e coperta da nubi. A voi giudicare, come sempre! La vostra preferita qual è? Aspetto consigli pareri, e perchè no, anche critiche!



lunedì 1 ottobre 2012

Instadiary #1

♥. La mia vita sta diventando un'equazione. Ultimamente non faccio altro che cimentarmi in esercizi di matematica impossibili che, puntualmente, non tornano mai. Poi cancello, riprovo e... ancora non tornano. ARGH.

In biblioteca (questa era fisica, ma non cambia molto)

martedì 25 settembre 2012

Radiohead: impressioni di un concerto ♥

Cosa vi racconto del concerto dei Radiohead? In breve: è stato un mega concerto!!!

Okay, PREMETTIAMO che era il mio primo vero concerto nel prato - che a vedere i Coldplay ero in piccionaia - e che prato! Ero a dieci metri.. forse meno. Per intendersi mi sono ritrovata accanto alla gente che era lì dalla mattina, se non dal giorno prima! La fortuna mi ha baciata, e non solo per la posizione.

domenica 23 settembre 2012

Radiohead, here I am!



See you tonight, guys.

Stasera c'è il concerto dei RADIOHEAD e io sono contenta pazza! Vorrei andare sottopalco, se ci riesco, ma chi lo sa? Scrivo con un sorriso da un orecchio all'altro, non vedo l'ora di partire! :)

giovedì 20 settembre 2012

Vogue Fashion's Night Out @ Florence

Casa, scuola, scuola, casa, è ricominciato da pochissimo e già sembra andare avanti da secoli.
Novità di quest'anno: professori pesanti e opprimenti. Ma si può davvero parlare di novità? Beh... no.

Purtroppo, nonostante siamo ancora a carico di compiti/pagine da studiare ridotto, non ho ugualmente trovato un minuto per aggiornare il blog: e dire che mi sono anche avventurata alla VFNO di Firenze, l'altro ieri!

sabato 15 settembre 2012

Inspiration Board #1

Ho deciso di inaugurare questa specie di rubrica, con cadenza imprecisata e tema "cose che mi emozionano": una canzone, un film, un disegno, una frase trovata dietro una scatola di cereali, una foto... varie ed eventuali, insomma. Ho tanto bisogno di organizzare le cose che immagazzino a scuola, a casa, o in giro per le strade, e magari chissà, una sera che bazzicate annoiati il web trovate anche un bel libro da leggere o un film da vedere.

♥ La colonna sonora de "Il favoloso mondo di Amélie"
Se per caso vi mancasse la Ville Lumière, cominciasse a calare un po' di nebbia sui vostri ricordi di viaggio, o semplicemente se non ci siete mai stati e siete solo curiosi, ascoltatela. Vale come un viaggio.
Per poco non mi commuovo tutte le volte che la sento!




venerdì 14 settembre 2012

Photo Sharing: Light up the world

Ecco le prime foto realizzate con la Oly di cui vado veramente orgogliosa!
Volevo fare delle foto giocando con delle luci, e le uniche che avevo a disposizione erano... esatto, proprio quelle dell'albero di Natale! D'altronde lo sanno tutti che le bloggers si agghindano come alberi di Natale per andare semplicemente a far la spesa: sarò stata affetta anch'io da questa sindrome, o semplicemente non vedo l'ora che tornino le vacanze? A voi giudicare!



giovedì 13 settembre 2012

Hello, my name is... Oly

Breaking news: è (finalmente) arrivata la mia nuova macchina fotografica! È una Olympus, e, sorpresa sorpresa, solo una mirrorless.

Ciononostante, fa delle foto che... sbav! Garantisce ottimi risultati anche con luce scarsissima: le foto vengono molto ben definite, anche se scattate a mano libera. Sono davvero davvero soddisfatta, anzi, innamorata!



lunedì 10 settembre 2012

Oh, Paris!

No, non mi sono scordata di narrarvi della mia avventura parigina E del concerto dei Coldplay.

Quindi.

C'era una volta una giovane pulzella che un bel giorno decise di svegliarsi alle Sett'Albe (= 5 di mattina) per prendere un aereoplanino e atterrare nella bellissima, stupenda, fantastica Città degli Innamorati... senza un innamorato (in compenso, in compagnia di sua madre).
Dopo il primo momento di panico oddio-come-faccio-ad-arrivare-in-centro, la dolce pulzella riuscì a conquistarsi il suo Glorioso Pulman; ammirate la sua faccia soddisfatta, dopo esser riuscita a farsi capire dalla popolazione autoctona dietro un banco informazioni.


giovedì 30 agosto 2012

Parigi, Parigi, Parigi!

Appena tornata e già in partenza. Non ho fatto a tempo a scrivere un resoconto della mia super vacanza, che già devo fare le valigie e prepararmi a raccontarvene un'altra: domani toglierò di nuovo le tende, ma questa volta... in direzione Parigi!

Come compagna di viaggio avrò mia madre: andiamo insieme a sentire (finalmente) il concerto dei Coldplay!

Giuro che non sto più nella pelle! E giuro di non cantare Princess Of China, che proprio non mi piace.
Starò via fino a martedì, e già che ci siamo penso proprio di approfittarne per:
  1. Fare un po' di shopping (NB: in Normandia\Egitto non ho comprato niente!)
  2. Salire su Notre Dame;
  3. Andare al Sacro Cuore e poi a Monmartre;
  4. Visitare l'Orangerie e le sue ninfee giganti.
Vi ho mai detto quanto ami alla follia Parigi? Le atmosfere romantiche, quell'aria un po' nordica, le sedie verdi dei Jardin des Tuileries, gli alberi tagliati squadrati, i milioni di milioni di caffè... è il mio mondo, c'è poco da fare!
E come se non bastasse, è anche una città che ispira molto il mio occhio da fotografa: l'ultima volta che ci sono stata, ovvero in gita scolastica a Marzo, ho fatto veramente un sacco di foto, di cui sono davvero orgogliosa: eccone alcune tratte dal mio photofolio:





Purtroppo anche a questo giro sono costretta a tornarci senza la macchina fotografica nuova, ma meglio che nulla, no? :)
Il vero problema, anche stavolta, sarà la valigia: dato che la durata del nostro soggiorno sarà relativamente breve, abbiamo deciso di optare per il solo bagaglio a mano. Ma ce la farò a comprimere tutto in una miniborsa? Viaggiare leggera non è proprio il mio sport preferito... aiutooo!

Speriamo in bene... e auguratemi buon viaggio! Appena torno un megapost assicurato sul concerto!
XOXO :*

giovedì 2 agosto 2012

Diario in Pillole

♥.Ieri è stato il mio ultimo giorno di stage ad Adacto, l'agenzia dei miei genitori che si occupa di comunicazione. Io ero nel team social, per cui una buona dose di creatività e fantasia fanno tanto comodo.

Come prima esperienza "lavorativa" - si sa, il lavoro dai genitori è sempre un po' più soft - direi che è stata veramente veramente bella: i ragazzi con cui ho avuto a che fare erano simpaticissimi, e sono stati disponibilissimi a farmi da maestri quando non sapevo davvero da che parte raccapezzarmi.
Senza contare i consigli utilissimi che ho imparato su come gestire i vari account social: ne farò sicuramente tesoro :)

Il lavoro più grande che ho realizzato è stato questo album per la pagina Facebook della società: è stata una grande faticata fotografare tutti a uno a uno, ma mi sono anche divertita un sacco! Senza contare che alcune foto sono davvero davvero divertenti (una a caso? quella di mio padre, ovvero il boss, vestito da Cavaliere Jedi, AHAHAHAHA).
Alla fine mi sono fatta immortalare anche io, per ultima. E la mia qualifica è proprio "La Fotografa"!



Insomma, ora è tutto finito, e mi dispiace un sacco! :(

lunedì 30 luglio 2012

Nuova Fissazione: Franz Ferdinand

Ho qualche loro canzone nell'iPod dai tempi del 15-18, ma sto cominciando ad ascoltarli meglio solo ora: sono fortissimi!
Un gruppettino da ascoltare senza impegno, che fa musica orecchiabile ma comunque veramente di livello.

Il video di Can't Stop Feeling è bellissimo! *O*



domenica 24 giugno 2012

Diario liofilizzato in pillole

♥.Concerto Radiohead rimandato, SCLERO!
L'altro giorno mi arriva per mail il loro comunicato officiale: l'avevo già letto, ma vedermelo nero su bianco in una mail da TicketOne mi ha fatto un certo effetto.



Insomma, la data ancora non si sa, speriamo presto che non se ne può più, ma non troppo tardi tipo a settembre che ci sono già i Coldplay. Ma non credo che da luglio vadano a rifinire a settembre, eh.

Non tutto il male vien (sempre) per nuocere comunque: forse viene anche il fidanzato, se la nuova data è post-orale-di-maturità. Forse per grazia divina ce la facciamo ad andare ad un concerto insieme!

♥. Ordinata l'Om-d, finalmente! Arriva tra venti giorni (addirittura), obbiettivo scelto: 14-150.
Non vedo l'ora, non scatto una foto da mesi e mi manca! Chissà quanti passi avanti, con quella! Senza contare che tornerò a rompervi los cojones con i miei photo sharing :)

♥. Ma davvero è già passato il solstizio d'estate ed io non me n'ero nemmeno accorta?

♥. Devo cominciare a leggermi Pride And Prejudice in inglese. Per inglese. Insieme a Sense and Sensibility, Frankenstein e The strange case of dr Jekyll and mr Hyde.
Solo che io me li leggo in versione integrale, contro quella sintetizzata coi disegni da bambini delle elementari che ci dà sempre la prof. Oddio, quanto li odio quei libriccini. Mi tolgono il piacere di leggermi il libro vero, e sono privi di qualunque valore artistico culturale, se si esclude quello di una storiellina privata della bellezza delle sue proprie parole.
Insomma, no. Libriccini bocciati.

♥. Ho visto Blow, alla fine, l'altro giorno.
Bello eh, ma amareggiante, da una parte.
Johnny Depp col capello biondo e fluente sa troppo di tamarro, comunque. Anche se in questa foto sembra il solito bel figone, in realtà per una buona metà del film mi sono sorpresa di quanto gli stessero male. Nononononò, troppo meglio in versione "moro tenebbroso"!


"In tutta onestà non penso di aver commesso un crimine, anzi mi sembrerebbe illogico e irresponsabile che lei mi condannasse alla prigione, perché se ci pensa bene che ho fatto in fondo? ho varcato una linea immaginaria con un pacco di piante! Voi mi chiamate fuori legge, dite che ho rubato ma dov'è la cena di Natale per chi è sfollato? dici di cercare qualcuno mai debole ma sempre forte che raccolga fiori nella buona e nella cattiva sorte, uno che apra tutte le porte ma non sono io Payme, no no no... non sono io quello che cerchi."
Sante parole di uno spacciatore di droga al suo processo. Geniale, come contraddirlo?

Prossimo da vedere: I diari della motocicletta. Opinioni? Pareri? Consigli? Si? No? Parliamone!

sabato 16 giugno 2012

Abbbronzatissima, più o meno

La vita in vacanza scorre tranquilla. Gli unici libri di cui sento parlare sono libri di lettura, e sono convinta che se riprendessi una penna in mano ora, già non saprei più scrivere.
L'unica pecca -e se non è l'unica, giuro, è una delle poche- di questo ritmo rilassato è la calura: non si sa più come fare, si cerca uno sprazzo d'ombra fresca come un'oasi in un rovente deserto di cemento.

Quindi, onde ovviare a questo problema, ieri ho deciso di andare in piscina.
Siccome sono stupida, però, mi sono fatta pari pari tutte le ore più calde: sono arrivata a mezzogiorno, non so se rendo.
E avevo la crema quasi scaduta. 

Nel complesso posso dire di essermela cavata abbastanza bene, sono solo un po' bruciata sulle gambe ma non tanto, ed appena appena sulle spalle. Ma niente di grave.
In più, sono abbronzata (o bruciata) solo davanti. Dico io, ma si può? Dietro sono completamente bianca! E come se non bastasse, la maledetta piccola gala degli slip del costume ha fatto sì che circa un centimetro delle mie cosce rimanesse bianco latteo come prima.

Insomma, nel complesso sono una cosa inguardabile. Abbronzatissima? Come no!


mercoledì 13 giugno 2012

Concerti, esami e film da vedere

Dopo quasi un mese di assenza (no, non sono ancora morta, mi dispiace), rieccomi!
Breve riassunto delle mie ultime mie vicende:

♥.La convalescenza è finita, la scuola pure, non è finito l'elenco di libri da leggere e di film da guardare (quello si allunga sempre più).
Novità del secolo: dopo aver padellato il concerto dei Coldplay di Nizza causa mononucleosi (chiudiamo questa parentesi onde evitare l'ennesima valle di lacrime/scenata di sdegno), non solo mi sono fiondata a comprare i biglietti per il concerto di Parigi, ma anche quelli per i Radiohead a Firenze! Della serie, lasci o raddoppi?

Sono arrivati stamattina: il corriere è passato con un quarto d'ora d'anticipo e mi ha trovata praticamente in mutande. In infradito rosa e (quasi) mutande.
Evabbè!

♥.L'altro giorno sono andata a finire di dare il First Certificate (dico finire perché l'orale l'avevo già fatto tempo fa). Quindi sveglia alle Sett'Albe, gambe in spalla fino alla stazione, Trenitalia che con meno di dieci minuti di ritardo non viaggia mai, e poi, finalmente, tre ore nella biblioteca di un liceo venti volte più grande e bello del mio (c'era anche il bar). Quasi quasi mi ci stavo già affezionando!
L'esame credo sia andato bene, escludendo l'ascolto che comunque è stata l'ultima delle quattro prove e in cui la scimmietta coi piatti dentro al mio cervello ha cominciato a contemplare il suicidio per lasciarmi in eterno in coma vegetativo.
Ora non mi resta che aspettare i risultati, incrociamo i ditonsi!

♥.Avete mai letto 1984? Sì, vero? Lo sapevate che c'era anche il film? Sì? No?
Io no.
Appena finisco il libro me lo guardo senza pietà.
Altri film prossimamente da vedere: Blow, I diari della Motocicletta, 1941 Allarme a Holliwood e il solito, impellente Dark Shadows che ormai è, ahimè, irrecuperabile, a meno che non conosciate un cinema che lo dia ancora a portata di motorino.

lunedì 14 maggio 2012

Poker di film per voi

Come sempre accade, convalescenza = film. Eccone alcuni, tra quelli che ho visto:

♥ 1. Nowhere Boy
Film molto molto carino, mi ha svelato dettagli prima sconosciuti sull'adolescenza del celeberrimo John Lennon.
Ignoravo completamente la sua vena da latin lover, così come il suo periodo Elvis, per non parlare di tutto quel casino in cui si è ritrovato.
Ma non vi dico altro.
Ah, sì. L'attore è un gran belloccio, e la colonna sonora è decisamente da scaricare!

Emozionante il primo incontro con Paul, che nel film ha solo quindici anni!

Paul, John e George a registrare una delle loro prime canzoni: notate il batterista,  che emerge appena a sinistra con una faccia discretamente da ebete, sul cui però non si dice quasi nulla, se non che era l'unico vicino di casa con batteria!

♥ 2. Non lasciarmi (never let me go)
Film carino, anche se distopico e triste, triste, TRISTE.
Con una Keira Knightley irriconoscibile sotto un gran frangione che non le sta per niente bene, il tipo bellino che in The Social Network fa il socio bistrattato (ma anche lui a un certo punto del film si rasa i capelli quasi a zero e diventa brutto), e la protagonista dall'adorabile naso all'insù, che ho rivisto da qualche parte ma non ricordo dove. Anche lei a un certo punto del film si taglia i capelli e peggiora.
Comunque, nonostante detta così sembri la fiera del capello brutto, in realtà il film, un po' strappalacrime (se siete di lacrima facile come me, armatevi di fazzoletto!), non è davvero niente male. Tutto incentrato sul triangolo amoroso Keira-Social Network-Nasino all'insù, è ambientato però in una realtà parallela in cui alcuni esseri umani, detti donatori, vengono usati, a un certo punto della loro età, come, appunto, donatori di organi per malati di cancro e roba simile.
Lo so che dentro di voi c'è stata un'ondata di sdegno, ma è proprio sul fatto che questi ragazzi debbano essere sacrificati così giovani che fa perno la drammaticità e tristezza del tutto!
Comunque ho qualche dubbio: a volte mi chiedo se non mi sia piaciuto solo perché gli attori hanno una parvenza di carino e nella prima parte del film sono vestiti in un modo che adoro, e anche perché c'è quell'alone magnetico legato al triangolo amoroso.


Quella accanto a Keira è la protagonista-naso-all'insù, ancora nel periodo "bei capelli"
Protagonista maschile con capelli carini
E dopo... sbam! Io non capisco.
♥ 3. Se mi lasci ti cancello
Ovvero, prima che il titolo fosse brutalmente tradotto, Eternal Sunshine of the Spotless Mind. 
Sorvolando sul crimine che hanno commesso cambiando versi di Pope in un titolo da commediola rosa (!!!), il film è una bomba. Romantico, appassionante, incalzante, talvolta anche un po' triste.
Anche per questo, tenetevi una scatola di Kleenex accanto, Fedeli Lettrici.
La coppia Winslet-Carrey, sebbene dapprima mi abbia un po' sorpreso (due visi così diversi, non li avrei mai messi insieme), mi ha subito dopo conquistata. E finalmente ho visto Jim in un film senza le sue innumerevoli facce strane!




♥.4 Mystic Pizza
Film decisamente poco impegnato e decisamente da donne, ma, da brava ragazzina sentimentale un po' amante del vintage, come potevo non amare un bel film romantico anni ottanta?
Con una Julia Roberts splendida e giovanissima (e ancora sconosciuta, stando alle info di Sky Cinema), il film ha una trama puramente incentrata sugli affari di cuore (ecco perché è sconsigliato ad un pubblico maschile); tuttavia, nonostante l'aria da antenato dei film di Disney Channel con gemelle Olsen e Lindsay Lohan, non è decisamente niente male. Anzi.

Quando si dice "giovane e bella"


venerdì 11 maggio 2012

Tim's Sketches

Già che sono a casa per Convalescenza (mononucleosi, ahimè), colgo l'occasione per documentarmi sui personaggi che amo per approfondirne la conoscenza: primo fra tutti Tim Burton.
Avete mai visto i suoi schizzi? Sono la bomba.





Vi lascio anche il suo primissimissimo cortometraggio, uno di quelli fatti con gli omini di pongo: anche questo bellissimo, tutto in rima! 




mercoledì 25 aprile 2012