lunedì 5 dicembre 2011

Space News

Salve, vulcaniani!


Ultimamente purtroppo la mia astronave (pc) ha riscontrato grandi problemi di funzionamento e il Capitano (padre) ha deciso di portarla all'Officina (ovvero il suo ufficio, terra di mirabolanti avvenimenti non ben definiti) per sostituirla con una nuova fiammante. Purtroppo, questa volta, non mi ha fornito alcuna Astronave di Cortesia come aveva invece fatto l'altra volta (vedi Odioso Portatile).
La suddetta, oggetto delle mie brame e desideri più animaleschi, è arrivata ieri sera: piccola piccola, nera e compatta, rientra precisa precisa dietro il monitor.
L'unico problema è che il Capitano, purtroppo, si è scordato (oppure non ha voluto, ancora peggio) ripristinare l'antica Memoria di Bordo, con conseguente perdita di musica, foto, racconti eccetera. Dai miei insulti feroci si è difeso dicendo "la porterò, la porterò". Sarà meglio per lui, ribatto io.

Ma ditemi, Vulcaniani, quale ignobile pena merito per non avervi portato mie notizie così a lungo? Esilio? Fustigazione? Ghigliottina?
Supplicando umilmente per la vostra pietà, cercherò di ingentilire i vostri animi narrandovi delle Missioni da me svolte in questi bui anni luce.

Tanto per cominciare, vi avevo abbandonato parlandovi dell'Impresa. Bene, amici, questo compito assai arduo è stato terminato in maniera eccellente: OTTO volte sono stata ricompensata, e calcolata l'osticità e odiosità della materia in questione, beh, direi che mi fa proprio piacere!

Altra notizia degna di nota è il fatto che ora tutti quanti mi chiamino X Factor.
Vulcaniani, voi che mi leggevate da prima del Grande Buio sapete benissimo che non sono quel genere di elemento che si diletta con programmi di bassa lega quali X Factor. Indi, quando molti tra i Coetanei sono venuti da me dicendomi "Ehi ehi a X Factor c'è una che ti somiglia tantiiiiissimooo!", oppure "Ma sei stata a X Factor?", potrete capire benissimo il mio sbigottimento e il mio stupore. Perciò, spinta da una quasi innaturale curiosità, mi sono decisa a chiedere ai Coetanei chi fosse questa tipa mai vista.
Ed eccola qua.



É lei infatti la sosia, la goccia d'acqua, la fotocopia sputata che mi ha lasciato per mezz'ora con la bocca aperta.
(per chi non avesse ancora avuto la sfortuna di vedere la mia faccia da perenne sopravvissuta ad un attentato... enjoy).
Ditemi, sono o non sono pressoché uguale? (okay, non mi smontate con un "NO", perché specialmente nella seconda foto siamo esattamente le stesse, quindi silence!).

Nell'aggiornarvi, non posso non dire dell'emozionante Missione Coldplay.
Dopo l'uscita del nuovo album che, ahimè, per alcune tracce è abbastanza discutibile, io e alcuni altri Membri dell'equipaggio Famiglia abbiamo deciso di andare a sentirli Live a Milano. Comincia quindi la caccia ai biglietti! Fateci gli auguri, ne avremo bisogno. Ah, e... occhi aperti!

Ultima notizia, di più marginale importanza, se vogliamo, è che mi sono iscritta a We Heart It.
Un consiglio spassionato? NON ISCRIVETEVI MAI MAI MAI MAI MAI PER NESSUNA RAGIONE AL MONDO!
Questo coso crea dipendenza, non sto scherzando: mi ritrovo ad aggiornare la pagina trenta volte al minuto, mi lascio bombardare da immagini di ragazze belle con vestiti belli con scarpe belle con migliaia di ninnoli che se me li mettessi io sembrerei un albero di Natale, mi lascio distrarre da citazioni di film famosi e da frasi che sono il luogo comune della banalità, mi inebrio di disegni fatti troppo bene.
Insomma, è una cosa fantastica.

Vulcaniani, mi affido alla vostra civiltà e attendo una sentenza di grazia, o la condanna più feroce. Per sempre vostra, Rosa.

Nessun commento:

Posta un commento