martedì 21 giugno 2011

Pillole di cavoli miei, oh yes.

Tante tante cose di cui parlare, cari miei.

♥ - 1 IL COMPUTER É TORNATO!
E anche già da qualche giorno. Ma, colmo dei colmi: mi sono abituata all'Irritante Portatile, e ora non mi riesce più scrivere su questa tastiera maledetta! In più c'è Windows Seven (e non Vista come prima), che raggruppa i programmi aperti talmente male che mi entra il nervoso ogni 30 secondi. Devo assolutamente trovare una soluzione a questo problema.

Però, ragazzi, ascoltare iTunes settato Random a tutto volume... questo sì che mi era mancato.

♥ - 2 Non avrai mica pensato di guadagnare qualcosa con i tuoi libri usati, eh?
Giusto ieri mi sono imbarcata in una Calda Odissea in direzione Firenze per vendere qualcuno dei miei vecchi libri di scuola. Coi soldi che mi hanno dato, praticamente mi ci sono ripagata il biglietto del treno.
Va beh, via, non siamo così negative: avevo portato pochi libri perché non volevo trascinarmi dietro un macigno. Però, paradossalmente, sono riuscita a vendere il mio libro di Storia, che per la cronaca era pieno di scritte persino sulla copertina (sono questi gli inconvenienti di studiare con la musica), e non quello di Diritto, che a confronto sembrava nuovo.
Ho comprato anche il libro di Filosofia. Però io me lo aspettavo diverso, eh! Sembra il libro di Storia. Anzi, ancora più noioso. Almeno quello ha qualche figurina qua e là.
"...E a che serve un libro, pensò Alice, senza dialoghi né figure?"
--da Alice nel Paese delle Meraviglie, Lewis Carroll
♥ - 3 La 24 Ore
Ho passato una notte in bianco. Totalmente in Bianco. A giocare. Giocare Tutta La Notte e Non Dormire Mai. Bella roba!
La mia società organizzava questa maratona cestistica, il cui ricavato è andato interamente in beneficenza.
Mi sono divertita tantissimo, anche se ho passato il giorno dopo in coma nero (come da programma). A ripensarci, mi viene da ridere. Chiudevo gli occhi, e dormivo. Ma dormivo dormivo, non andavo proprio in dormiveglia o cose così!
Mi sono svegliata alle sette di sera e mi pareva mattina.


Insomma, vi saluto. Mettetevi di buon umore, magari vi riprendete dallo shock di un post orripilante come questo :)

Nessun commento:

Posta un commento