mercoledì 18 maggio 2011

Cosa Cerchi?

Un film: Wirstcutters. Suicidarsi non è mai stato così dolce. Se avete un pomeriggio libero, non vi abbrutite su facebook come degli zombie senza cervello come fa la sottoscritta.






Un Libro: Zia Mame, di Patrick Dennis. L'ho letto due anni fa. A me bastò anche solo la trama, per conquistarmi.

"Immaginate di essere un ragazzino di undici anni nell'America degli anni Venti. Immaginate che vostro padre vi dica che, in caso di sua morte, vi capiterà la peggiore delle disgrazie possibili, essere affidati a una zia che non conoscete. Immaginate che vostro padre - quel ricco, freddo bacchettone poco dopo effettivamente muoia, nella sauna del suo club. Immaginate di venire spediti a New York, di suonare all'indirizzo che la vostra balia ha con sé, e di trovarvi di fronte una gran dama leggermente equivoca, e soprattutto giapponese. Ancora, immaginate che la gran dama vi dica "Ma Patrick, caro, sono tua zia Mame!", e di scoprire così che il vostro tutore è una donna che cambia scene e costumi della sua vita a seconda delle mode, che regolarmente anticipa. A quel punto avete solo due scelte, o fuggire in cerca di tutori più accettabili, o affidarvi al personaggio più eccentrico, vitale e indimenticabile che uno scrittore moderno abbia concepito, e attraversare insieme a lei l'America dei tre decenni successivi in un foxtrot ilare e turbinoso di feste, amori, avventure, colpi di fortuna, cadute in disgrazia che non dà respiro - o dà solo il tempo, alla fine di ogni capitolo, di saltare virtualmente al collo di zia Mame e ringraziarla per il divertimento."


It's time to leave this town
It's time to steal away
Let's go get lost
Anywhere in the U.S.A.
Una Foto:


Amo questa foto. É di un certo .wunderkind, un tipo tedesco che a me pare proprio bravo bravo. Non so come abbia fatto a farla di preciso, ma penso che abbia usato un treppiede. Anzi, SICURAMENTE ha usato un treppiede, perchè altrimenti tutto il resto della foto sarebbe venuto ultramosso.


 Una Citazione:
"Io sono il più fenomenale bugiardo che abbiate mai incontrato in vita vostra. È spaventoso. Perfino se vado in edicola a comprare il giornale, e qualcuno mi domanda che cosa faccio, come niente gli dico che sto andando all'opera. È spaventoso."

É da "Il Giovane Holden", di J D Salinger. Penso sia stato dopo aver letto questa frase di aver capito che questo libro mi aveva definitivamente conquistata. Il Giovane Holden. Cavolo. Come minimo ve lo fanno leggere anche a scuola. Approfittatene. E non lasciatevi condizionare dal "me lo danno da leggere a scuola, è per forza un libro palloserrimo".

Un'attrice:

Audrey Tatou. Sì, proprio lei, Amélie! La semplice, diversa, unica Amélie! É una delle mie attrici preferite. E ve lo dice una, che di attrici, non ci capisce niente.
L'avete rivista anche in Questo Bellissimo Spot che non mi stanco mai di rivedere.

Via, Cari Fedeli Lettori, la finisco qui. Spero vi sia piaciuta la mia selezione di roba fatta seguendo mon coeur. Ah, a proposito, vi volevo informare che fare post del genere mi garba un monte! Magari, chissà, potrei farla diventare una specie di abitudine della settimana.

3 commenti:

  1. Ehi Rosa! che è sta' storia del ragazzino e la sua zia? xD comunque interessante post! :D

    RispondiElimina
  2. Ti faccio i miei auguri in ritardo! =)

    RispondiElimina
  3. @Chia: E' un libro ganzissimo, leggilo se hai un secondo ti fai delle serie risate!

    @Rano: Grazie mille! :)

    RispondiElimina